Tutti abbiamo dei limiti.

 

Che siano posti dal nostro corpo, razionalità od emotività o dalla nostra storia, costituiscono un terreno su cui perseguire la nostra crescita.

 

In Aikido non vi sono divisioni, non esistono categorie. Sesso, peso, età, professionisti o dilettanti, più o meno abili...tutti lavoriamo assieme per un reciproco arricchimento, ognuno seguendo un percorso personale.

 

 

Normodotati o diversamente abili...non sappiamo dirvi se l'Aikido ed il  modo in cui lo pratichiamo nel nostro dojo saranno di vostro gradimento;

 

sicuramente però troverete la nostra totale disponibilità a metterci in gioco con voi, a condividere la nostra esperienza e a sondare nuovi terreni, in una disciplina che non pone barriere.