A domande frequenti... le nostre risposte.

L'Aikido è efficace?

La definizione di efficacia è:

 

"Capacità di produrre l'effetto e i risultati voluti o sperati"

 

Quindi è possibile ragionare sull'efficacia di uno strumento (l'Aikido, in questo caso) solamente dopo che aver deciso quali siano gli effetti ed i risultati che attendiamo da esso.

 

A volte si pensa che lo scopo unico e primo di tutte le Arti Marziali sia la difesa personale intesa come capacità di sopravvivere ad una aggressione sopraffacendo uno o più attaccanti.

 

Se così fosse, praticare per una vita un'Arte Marziale senza essere mai aggrediti sarebbe solamente uno spreco di tempo, considerando che vi sono metodi molto più efficaci e decisamente più rapidi per difendersi (armi da fuoco in primis).

 

Personalmente, a meno che non siate professionisti della sicurezza, sposo il concetto di "Difesa della Persona" più che "Difesa personale", in cui l'Arte Marziale opera a 360 gradi per tutelare il corpo (mantenerlo in forma, evitare infortuni, consentire una pratica fino ad età avanzata riducendo il rischio di patologie croniche, saper cadere) e la mente (equilibrio, rilassatezza, gestione dello stress, della paura, del contatto fisico, studio), il tutto tramite lo studio di tecniche che comunque nascono per la difesa o l'attacco e, pertanto, potrebbero rivelarsi utili in caso di necessità.

 

Ragionando di priorità....nella sola Toscana perdono la vita in media 150-160 persone all'anno per cadute che avvengono nella sola abitazione (Fonte: Fondamenti di prevenzione degli infortuni domestici - Regione Toscana, 2010), numeri molto inferiori alle vittime di aggressione.

 

Pertanto:

- Cercate qualcosa che possa in poco tempo mettervi in grado di rispondere ad una aggressione? La risposta non è l'Aikido (ma non è detto che altrove questa risposta esista...)

- Cercate qualcosa che long life lasting vi aiuti a 360 gradi (incluso l'incremento delle vostre capacità di risposta ad una aggressione)? ...vi aspettiamo.

6 Settembre 2016

Se corsi sono già iniziati, posso comunque inserirmi?

Certamente; non viene seguito un programma di allenamento progressivo come in molti sport, per cui inserirsi in un corso già avviato è esattamente come iniziare prendere parte alla prima lezione dell'anno.

5 Settembre 2016

Qual'è l'età minima per iniziare?

I corsi per i più piccoli richiedono una didattica specifica e diversificata rispetto ai corsi adulti, che in questo momento non siamo in grado di offrire; ragazzi dagli 11-12 anni possono unirsi al corso adulti purchè...si divertano: nel corso adulti non dedichiamo spazio al gioco (così come inteso dai bambini), ed è richiesta una certa concentrazione. Se alla ragazza/ragazzo piace quello che viene fatto nel corso adulti, non avrà problemi a mantenere la concentrazione per un ora e mezza.

 

Dato che non  vi sono carichi muscolari elevati, che vi sono ampi spazi di recupero e che non eseguiamo tecniche tali da stressare le articolazioni, non ci sono controindicazioni legate alla fisicità degli adolescenti.

5 Settembre 2016

Cosa serve per iniziare?

Una tuta da ginnastica. Nient’altro.

Cosa dovrò acquistare per proseguire nella pratica?

Sono necessari un Keikogi (quelli per Judo vanno benissimo) e un paio di ciabatte. Spesa totale inferiore ai 50,00 €.

20 Settembre 2015

E' possibile saltare delle lezioni o arrivare in ritardo?

Dato che si tratta di un percorso personale e non vi sono gare o competizioni, non è richiesta una frequentazione costante. Inutile dire che più costante e assidua sarà la pratica, maggiori e più rapidi saranno risultati e soddisfazioni.


Trattandosi di un corso adulti, non dobbiamo educare nessuno; ognuno di noi ha una propria vita fatta di lavoro, famiglia ed aspetti personali; arrivare in ritardo o abbandonare prima la lezione è possibile senza alcun problema; nessuno vi chiederà mai spiegazioni o vi farà “rimproveri”. Saremo felici se vorrete stare con noi anche per pochi minuti.

L'Aikido è adatto alle donne?

La domanda è sbagliata in partenza.

 

 

Non vi è niente che un uomo possa fare che non sia adatto ad una donna. Possono esserci scontri o confronti fisici in cui la potenza muscolare è elemento di vantaggio, ma non è il caso dell’Aikido.

 

Esistono ambienti in cui le diversità (non solo di sesso) sono discriminate, più o meno consapevolmente: questo non accadrà mai nel nostro dojo. Comportamenti discriminatori, ambigui, sessualmente espliciti o imbarazzanti non sono tollerati.


Corsi di Aikido a Cascina - C/o Centro fitness Tycos - Via Grecia 3, Cascina (Pisa) -  Tel 392 9968777